fbpx
claudio-capozza-network-marketing

In un business dove contano i rapporti umani, più di un piano marketing, più di una qualifica o più di un assegno, non devono assolutamente mancare gli eventi dal vivo, mettici poi due anni di pandemia, e le aspettative per l’incontro ‘fisico’ salgono alle stelle.

Faccio parte del mondo del Network Marketing dal 2008 e una delle caratteristiche di questo mondo, che lo rende così riconoscibile, e in qualche momento storico, persino ‘additabile’ da chi non ne conosce i risvolti, è la partecipazione agli eventi.

Dopo l’aspetto fondamentale, il concetto intorno a cui tutto ruota, essere prodotto del prodotto, uno dei requisiti fondamentali al quale un networker non può, non deve e non vuole venir meno è proprio partecipare alle Convention, ai Bootcamp e ad ogni sorta di evento live venga organizzato da Azienda o gruppi di formazione legati al business.

Inutile dire che oggi diventa ancora più importante perché il web ha estremizzato il mito dell’incontro digitale a discapito dei rapporti umani, specie in questi due anni in cui siamo stati costretti dalla pandemia.

Il mio business è prettamente on-line, ma il fascino del “toccare con mano”, emozioni, persone, umori è insostituibile.

In un business dove contano i rapporti umani, più di un piano marketing, più di una qualifica o più di un assegno, non devono assolutamente mancare gli eventi dal vivo, mettici poi due anni di pandemia, e le aspettative per l’incontro ‘fisico’ salgono alle stelle.

Queste sono state le mie riflessioni pre Bootcamp, l’evento al quale abbiamo partecipato lo scorso weekend, dopo 2 anni dall’ultimo evento live, in un’attesa lunga e sofferta.

Attesa e aspettativa anche per quanto riguarda i contenuti.

In effetti si sarebbe potuta riempire un’intera settimana con gli argomenti da trattare; formazione, vision, prodotti nuovi, strategie, incentivi e molto altro.

Ma, proprio per l’importanza di questo ritorno ‘all’abbraccio’ è stata fatta una scelta specifica e, a mio avviso, assolutamente azzeccata. Si è scelto un unico filo conduttore, il tema dove inizia ogni singola azione della nostra attività: le STORIE.

Personalmente mi è stato chiesto di aprire questo evento di due giorni, insieme a 4 miei colleghi, dando proprio un simbolico via al racconto…

Storie di successo, di prodotto, di trasformazione.

Ma dovevo dare un senso al mio descrivere che cos’è una storia, come si racconta e soprattutto il perché la si racconta, quindi non solo raccontare la MIA di Storia.

E allora sono partito semplicemente da una frase: le storie vendono più di un packaging.

Mi sono focalizzato su questo concetto, che poi è la nostra strategia: 

non ti dirò che il mio prodotto è più bello, più figo, performante ed efficace, ma ti mostrerò il risultato che otterrai se utilizzerai questo prodotto.”

Sta tutto qui il nostro business; STORIE reali, vere, tangibili, il cardine di questa attività è la TRASFORMAZIONE che otterrai.

Come si racconta una storia in questo contesto?

Fondamentalmente ci sono 3 passaggi fondamentali, 3 step da rispettare e da sviluppare in questa sequenza: 

  • chi eri
  • chi sei oggi
  • come l’hai ottenuto

Aggiungi una chiamata all’azione finale, una richiesta specifica al tuo interlocutore, ed è fatta.

Questo modello semplice e duplicabile ti permette di strutturare ogni conversazione, sia in chat che dal vivo.

Ti permette inoltre di essere efficace, sintetico e DIRETTO.

In un mio video approfondisco proprio questo concetto, parlo dei 3 pilastri della nostra attività:

  1. MANGIA USA CONSUMA IL PRODOTTO
  2. CREA LA TUA STORIA 
  3. RACCONTA LA TUA STORIA A PIÙ PERSONE POSSIBILI.

Le storie vendono più di uno sconto, di una promozione, perché le storie appassionano e raccontano una trasformazione.

Ti permettono di far fare un viaggio al tuo interlocutore, che si riconoscerà nel tuo racconto e sarà proiettato verso la creazione del suo percorso, teso al raggiungimento del suo obiettivo.

Questo in sintesi è stato il mio intervento, il Bootcamp si è chiuso da qualche giorno e oggi ho una storia in più da raccontarti.

Ti aspetto!

contattami e sarò felice di rispondere alle tue domande!

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *