fbpx
immagine_non-fermarti-mai

“Ha due braccia, due gambe e una testa come te… lo puoi battere.”

Queste erano le parole del mio maestro di tennis (al secolo Gianni Capozza, mio zio) che ogni volta sentivo ripetere prima di entrare in campo.

 

“Ha due braccia, due gambe e una testa come te… lo puoi battere.”

Queste erano le parole del mio maestro di tennis (al secolo Gianni Capozza, mio zio) che ogni volta sentivo ripetere prima di entrare in campo.

Potevano essere dirette a me, o a un altro componente del nostro Club.

Prima di un torneo mi (e ci) dava la carica in questo modo.

Ed io, puntualmente, entravo in campo “carico a bestia” e… Gioco partita incontro, Capozza a casa, battuto in due set…

Tornavo in campo il giorno dopo, mi allenavo, ero pronto per un’altra competizione e lui poco prima, fuori dal campo:

“HA DUE BRACCIA DUE GAMBE E UNA TESTA COME TE, LO PUOI BATTERE”

ok ci sono… stavolta è mio… e puntualmente, 6/0 6/0, Capozza a casa.

Ovvio, i primi turni del torneo li vincevo pure, ma appena il livello si alzava ecco che “ce le prendevo”.

Un bel giorno, un giorno qualunque, in una sessione di allenamento, feci questa domanda, anzi una osservazione: 

“Mi alleno tanto, cerco di migliorare, ma sembra che non sia abbastanza, come se mi scordassi dei progressi fatti”

E lui: 

“devi lavorare su I TUOI PUNTI FORZA.”

Devi lavorare su I TUOI PUNTI FORZA

Vi giuro che è più semplice FARLO che spiegarlo… ma ci provo.

Anche se non si è pratici del gioco del tennis, si può benissimo capire che in campo ci sono gesti, movenze, colpi, strategie ecc ecc, che ci riescono meglio rispetto ad altri.

I punti di forza appunto.

I miei erano, e sono tutt’ora, il DRITTO e il SERVIZIO, mentro ero carente sul ROVESCIO e nella corsa in avanti, infatti subivo tanti punti sulle palle corte, avendo una considerevole stazza. Ho sempre fatto fatica a correre in avanti.

E qui entriamo nel dettaglio.

Una delle strategie da applicare in campo per battere un avversario è proprio capire quali sono i suoi punti deboli e quelli di forza.

E quindi giocare più palle possibili dove l’avversario è più debole.

Quindi, come sarebbe logico pensare, se si FORTIFICANO i propri punti deboli, si hanno più probabilità di portare il match a casa.

Non c’è cosa più FALSO… mi disse il mio Maestro.

Vi spiego, la performance di una intera partita di tennis è tutta strutturata sul giocare meno palle difficili possibili, quindi ci si deve POSIZIONARE sempre sul nostro colpo preferito (punto di forza).

Il nostro avversario farà la stessa cosa…e da lì potrà nascere un match agonisticamente perfetto.

Lavorando quindi sull’accrescere e fortificare i nostri punti di forza, accade una cosa preziosa, giocheremo sempre più palle in condizione ottimale per far “male” al nostro avversario.

Quindi l’intento qual è?

Non certo quello di migliorare i nostri colpi più deboli, ma impedire al nostro avversario di GIOCARCI da quella parte.

Se aumento la prestazione sui miei punti di forza, giocherò più palle vincenti e di conseguenza la performance si alza perché darò meno spazio al mio avversario di giocarmi su i miei colpi deboli.

Ora…

Che c’entra questo con il mio business direte voi?

Visto che questo BLOG nasce per far luce sul mio MINDSET: come applicare questa cosa dei ‘LAVORA SU I TUOI PUNTI DI FORZA’ nel mondo del Network Marketing?

Ho sempre cercato il senso di ogni cosa, ho cercato sin da piccolo di “capire oltre”, raramente mi sono fermato alle apparenze, o peggio, al sentito dire, ho sempre voluto scavare in fondo.

Non do mai nulla per scontato, ma di questo parlerò più avanti, in un altro articolo, cerco di valutare ed investigare sempre, per natura sono curioso, e questo mi ha aiutato molto.

Non dare nulla per scontato dicevo, quindi una determinata cosa esiste, l’hai ottenuta non per scontataggine (non so se esiste come parola) ma per un processo ben preciso.

Quali sono stati i SUCCESSI che hai ottenuto in passato?

E li hai ottenuti facendo delle azioni che al tempo, magari, potevi anche ritenere scontate..

“Cioè, se faccio questo, ottengo quest’altro”

Beh… non è così…”scontato”!

Perché tutto passa attraverso l’esperienza, solo dopo aver acquisito determinate esperienze e COMPETENZE, puoi dire che…

“FACCIO QUESTO PER OTTENERE QUEST’ALTRO”

Quindi: se hai ottenuto in passato dei risultati (successo) ti basta ritornare all’istante di quel successo e ripetere quelle stesse azioni.

Specializzarti in quei gesti, meccanismi, strategie che avevi sviluppato e…amplificarli, accrescerli, svilupparli… diventare insomma sempre più brava/o.

Concludendo

Lavora su i tuoi punti di forza.

Successo: se l’hai ottenuto una volta, allora devi solo ripetere quelle stesse azioni per tornare ad averlo.

Il SUCCESSO è la ripetizione sistematica, metodica e continua di azioni, non smettere mai di ampliarle e raffozzarle, lo rende anche duraturo nel tempo!

 

contattami e sarò felice di rispondere alle tue domande!

1 commento

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *